venerdì 10 settembre 2010

Super-cookies al cioccolato di un giorno di pioggia


Oggi piove e io cucino!!!!!
E mica delle verdure lesse chiaramente...ma qualcosa che faccia ingrassare 2 kg solo a guardarla.
- 225 gr di burro (chi ben comincia...) sciolto e raffreddato
- 150 gr di zucchero di canna
- 160 gr di zucchero semolato
- 2 uova
- 1 bustina vanillina
- 420 gr farina
- 1 cucchiaino di bicarbonato
- 1 pizzico di sale
- 250 gr di gocce di cioccolato
Consiglio di mescolare tutto e impastare con le mani.
Una brava cuoca vi direbbe di farne un bel salame incellophanato e metterlo in frigo a riposare per mezz'ora....ma io l'ho subito preso e messo a palline sulla teglia per poi schiacciarlo con il palmo della mano per ottenere la forma a disco. Di almeno 1cm di spessore, mi raccomando!
Poi in forno a 180° (ventilato) per 15 minuti precisi, dopodichè sfornate e lasciateli nella teglia per 10 minuti, girati per altri 10 per farli asciugare bene sopra e sotto(prima o poi una gratella per biscotti me la comprerò, giuro)e poi................................................

cenette per bimbi

Dato che a volte è difficile far mangiare con gusto i figli senza dargli sempre le stesse cose, mi son messa a fare questi 2 pasticci....

E poi c'è da dire che avevo anche un pochino di tempo libero...

Allora per gli Hamburger alle verdure ci vogliono:
- 1/2 carota
- 1/2 sedano
- 1 cipollotto
- sale e pepe q.b.
- 1 spolverata di timo fresco o secco
- 1 confezione di macinato misto suino-bovino (300 gr circa)
Dopo aver tagliato le verdurine piccolissime e averle fatte stufare con un po' d'olio per almeno mezz'oretta a fuoco basso impastarle al macinato e ricavarne palline da schiacciare poi sulla piastra calda....semplicissimo,no?

La seconda che ho provato è una frittatina alternativa in cui ho messo le odiate zucchine, eh,eh.....
Tengo a specificare che per me la frittata deve essere cotta in padella col burro, in barba alle diete e alle critiche, perchè il connubio in cottura di olio d'oliva e uovo non mi entusiasma.
- 2 uova
- 1 zucchina
- 3 fette di prosciutto cotto
- 1 cipollotto fresco
- 1 noce di burro
- sale e pepe bianco q.b.
Col mixer si sminuzza il prosciutto e la zucchina (io l'ho grattugiata ma è lo stesso)e si taglia il cipollotto a rondelline con le forbici e si mette tutto a cuocere allegramente in padella col burro, sale e pepe.
Dopo 10 minuti di cottura circa, unire le uova sbattute, mescolare, chiudere il coperchio abbassando la fiamma al minimo e far cuocere per altri 10-15 minuti finchè la superficie non è soda...alchè, nonostante si dica che la frittata non andrebbe girata, io la giro con l'aiuto del coperchio, la ributto in padella, chiudo e spengo la fiamma.
E dopo qualche minuto la azzanno...

mercoledì 8 settembre 2010

cotolette di maiale dello zio Tom



Oh, questa finalmente posso dire che è una ricetta tutta mia!
Allora, le ho fatte in forno perchè non avevo assoluntamente voglia di friggerle una a una e stare lì a badarle.
Ho usato delle braciole di maiale con dei bei fili di grasso quindi:
- 8 braciole di maiale
- 3 uova sbattute con pepe bianco e sale
- 2 tazze di pan grattato (e qui apro una parentesi consistente: anche se ho scritto pan grattato usate quello che trovate più comodo. Nel mio caso ho frantumato col frullatore dei crackers in modo che l'impanatura risultasse irregolare e croccante)
- 1 cucchiaino di origano secco
- 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
- un pizzico di sale
- pepe nero
- una spolverata di aglio in polvere
Prima di impanare le fette di maiale consiglio di asciugarle fra 2 fogli di carta da cucina per far aderire meglio il rivestimento.
Passare le fette prima nell'uovo sbattuto e poi nella superpanatura ottenuta unendo tutti gli ingredienti coprendo perfettamente la carne.
Adagiarle nella teglia del forno rivestita e coprirle bene di olio di oliva prima di metterle a nanna nel forno a 200°per circa 40-50 minuti.
Consiglio di consumarle appena fatte, quando ancora il grasso sfrigola allegro...

biscotti alle arachidi


Questi biscotti sono un vero attentato alla linea e alla forza di volontà!
La ricetta è di Nigella, chiaramente, ma ho apportato un paio di modifiche per riuscire a farli anche senza i suoi ingredienti difficilissimi da reperire.
Ma uno di questi devo dire che è entrato a far parte della mia dispensa a vita, ed è lo zucchero moscovado.
E' fantastico e utilissimo: aggiungerlo dà un immediato gusto di caramello alle ricette, ma senza la fatica di farlo!
Ma torniamo a noi:
- 75 gr di zucchero moscovado
- 100 gr burro
- 3 cucchiai di olio di arachidi
- 1 uovo grande
- 1 bustina di vanillina
- 1 cucchiaino di lievito
- 175 gr farina
- 125 gr di arachidi salate
Mescolate tutti gli ingredienti con il burro sciolto e raffreddato in maniera omogenea e poi distribuirlo a cucchiaiate su una teglia rivestita di carta da forno.
Poi prendete un bicchiere e bagnatene il fondo esterno con dell'olio o burro per poi passarlo nello zucchero moscovado: con questo "timbro" artigianale schiacciate i biscotti uno a uno per appiattirli.
Infornare i biscotti per 8-10 minuti a 190°.
E poi cercate di farveli durare almeno fino al giorno dopo.
Io non ce l'ho fatta....