lunedì 2 dicembre 2013

il mio super banana bread


Il banana bread è una specie di plum cake americano a base di banane che io ho provveduto a modificare leggermente.
Perché è più buono tanto è più umido e soprattutto 'bananoso'.
La cosa bella è che basta mettere tutti gli ingredienti insieme e mescolarli, la cosa brutta è che per me, il suo gusto deriva da una spezia che difficilmente si trova nei negozi (io l'ho presa su internet) e sono le cinque spezie cinesi.
Si possono anche fare in casa, ma io cmq le ho comprate.
Per sostituirle credo si possa usare una miscela di cannella, zenzero e chiodi di garofano...
Comunque, gli ingredienti sono:
- 1 yogurt greco da 250gr
- 1 cucchiaio di burro per imburrare la teglia e quello che avanza metterlo sul fondo della teglia
- 2 uova
- 1 tazza di zucchero moscovado
- 2 banane schiacciate con la forchetta
- 1 tazza farina
- 1 tazza farina di mandorle
- 1 cucchiaino lievito
- 1/2 cucchiaino di bicarbonato
- 1 cucchiaino di cannella
- 1 cucchiaino di 5 spezie
- 1 bustina vanillina
- 2 cucchiai di rum scuro
- 4 cucchiai di olio di semi
E si mescola tutto insieme.
Ma sul fondo dello stampo da plum cake bisogna, dopo aver imburrato bene, adagiare
- 2 banane tagliate a metà nel senso della lunghezza
- 2 cucchiai di miele millefiori o acacia
Cuocere nel forno a 180º per circa 45 minuti.
Il risultato dovrà essere rovesciato su un piatto da portata, dato che è una torta rovesciata, ma consiglio di aspettare almeno una mezz'ora....altrimenti potrebbe causare una ustione bananifera di primo grado.....

sabato 2 novembre 2013

pumpkin pie!


Per la serie ricette dal mondo.
Ero curiosa di provare una di quelle torte speziate che per i palati italiani sono insolite.
E anche perché sono piena di zucca da cucinare. La amo e perdo la concezione delle quantità quando sono dal fruttivendolo...
Dunque. È facile, soprattutto se si dispone di un frullatore.
Ne', la base è una semplice pastafrolla fatta con:
- 300gr farina
- 125 gr burro
- 1 uovo +1 tuorlo
- 1 bustina vanillina
- 150 gr zucchero di canna (io uso solo quello)
E ,dopo aver fatto rassodare la palla di impasto in frigo una mezz'ora, si stende in una tortiera imburrata e infarinata a foderarla completamente.
Nel frattempo nel mixer si mette tutto insieme:
- circa 350 o 400 gr di zucca cotta (al forno o al vapore)
- 1 lattina di latte evaporato o latte condensato una tazza
- 8 cucchiai di sciroppo d'acero o 150 gr di zucchero scuro di canna
- 1 bustina vanillina
- 4 uova
- una bella manciata di spezie: noce moscata, cannella e chiodi di garofano ( questi ultimi non li avevo, ho messo le cinque spezie cinesi, se no saltateli)
Il composto sarà bello liquido, ma va bene.
Si versa dentro la frolla e la riempirà fino all'orlo, quindi attenzione quando la mettete in forno.
Si cuoce a 180° in forno per circa 1 ora.
Un po' meno se il forno è ventilato.
E comunque appena il ripieno sarà sodo e appena crepatino, la torta è pronta!
Si serve con un ciuffo di panna montata, in teoria, ma io che non sono così fine, me la sono solo annaffiata di sciroppo d'acero...

mercoledì 21 agosto 2013

Muffin yogurt e cioccolato bianco


Ne ho addentato uno appena sfornato e devo dire che sono i più morbidi mai cucinati. E pensare che li avevo fatti per finire 2 yogurt scaduti!!
Come sapete basta mettere tutto in una ciotola e mescolare con un cucchiaio.
Ci ho messo:
- 1 yogurt bío alla pesca
- 1 yogurt greco 0%
- 1 uovo
- 1 bustina vanillina
- 1/2 tazza di farina di mandorle
- 1 tazza di farina integrale
- 1/2 tazza di olio di semi
- 1/2 tazza sciroppo d'acero
- eventualmente  anche 1/2 di zucchero di canna
Mescolare, riempire le formine di muffin e poi su ogni muffin mettere:
- 2 cubetti di cioccolato bianco
- una spolverata di zucchero moscovado
- una spolverata di cannella
E infornare a 160° per circa 20 minuti.
Vi consiglio di addentarli caldi, col cioccolato ancora sciolto........

sabato 17 agosto 2013

cinnamon-roll cake!



A me non piace molto la cannella, ma i cinnamon roll erano da provare.
Solo che bisogna fare l'impasto, lasciarlo lievitare, farcirlo....insomma, per una cosa che neanche mi fa impazzire, il tempo era decisamente troppo.
Poi ho visto questa ricettina sul blog 'so rumbly in my tumbly' (simpaticissimo) e ho deciso di provare. Anche se con piccole modifiche.
E poi dai, così è più veloce.
Permetto che io metto tutto nel bicchiere frullatore del minipimer con la rotella da impasto, ma anche a mano si riesce senza problemi...
Metto:
- 3 tazze (da tè) di farina
- 1 tazza di zucchero di canna
- 2 uova
- 1 bustina di vanillina
- 1 tazza e 1/2 di latte
- 4 cucchiaini di lievito in polvere
- 1/2 cucchiaino di sale
E faccio andare il fedele frullatore.
Poi quando è mescolato faccio scendere a filo
- 125gr di burro sciolto
Che quindi rimane non troppo amalgamato, e trasferisco tutto in una teglia quadrata livellando bene.
Poi in una ciotola mescolo
- 125gr di burro sciolto
- 1 tazza di zucchero di canna o Moscovado
- 2 cucchiai di farina
- 1 cucchiai di cannella
E glielo spargo sopra in maniera disordinata.
Infine con uno spiedino di legno faccio delle girandole nell'impasto, in modo da far penetrare bene lo sciroppo burroso e inforno a 180°per circa 35 minuti (uso forno ventilato).
Tocco finale: la glassa!
 - 2 cucchiai di zucchero a velo
- 1 bustina di vanillina
- 2 cucchiai di latte intero
...e forse anche un po' di scorza di limone non ci sarebbe stata male....

plum cake al quadruplo cioccolato


Non amanti del cioccolato,astenersi.
Qui c'è da farsi diventare neri anche i denti. La ricetta è di Nigella, anche se ho fatto(come sempre) qualche modifica.
Per il plum cake ci vogliono:
- 200gr farina
- 250 gr di zucchero
- 1/2 cucchiaino di bicarbonato
- 2 bustine di vanillina
- 175gr burro morbido
- 2 uova grandi
- 2 cucchiai di yogurt greco o panna acida
- 50gr cacao polvere
E frullare tutto insieme (io lo metto nel minipimer).
A questo punto, mentre si frulla, aggiungere e filo
-125ml di acqua bollente
E una volta omogeneo, col cucchiaio mescolare
-175gr di gocce di cioccolato (fondenti o al latte,come si vuole)
E mettere tutto in uno stampo da plum cake ben imburrato e foderato di carta da forno imburrata...o di silicone, che fate prima, e cuocere in forno a 170° per circa 1 ora.
Si fa sempre la prova stecchino, ma comunque questa è una torta umida, quindi tenerlo presente.
Dieci minuti prima che sia cotta si fa lo sciroppo!
Eh già, non poteva finire così...
Si fanno bollire per circa 5-10 minuti
- 25gr cioccolato fondente
- 1 cucchiaio cacao in polvere
- 125ml acqua
- 100gr di zucchero
Poi mentre raffredda un po', armarsi di stecchino e forare fino al fondo la torta e versare lo sciroppo sopra i buchini....si deve imbibire all'interno....come una spugna....

mercoledì 14 agosto 2013

pomodorini estivi


Quando fa caldo davvero preferisco accendere il frullatore che i fornelli.
Questi pomodorini veloci sono ottimi, sazianti e soprattutto veloci.
Ci vogliono:
- 6 pomodori da insalata
- 3 scatolette di tonno sott'olio
- 3 cucchiai di maionese
- circa mezza cipolla di tropea
- 3 cucchiai di olio evo
- un pizzico di sale e pepe
- una spolverata di prezzemolo tagliuzzato
Si tratta solo di frullare il tutto fino ad ottenere una crema non troppo omogenea...cioè non troppo cremosa.
E poi si possono iniziare a riempire i pomodori precedentemente tagliati a metà e svuotati dei semi e della parte acquosa.
E se per caso vi avanza salsa al tonno..be'....io in genere ci condisco gli spaghetti!

  • Ah,già, avevo detto di non accendere fornelli....ma per due spaghetti che problema mai sarà, suvvia....

mercoledì 17 luglio 2013

il palak paneer


Palak paneer...questo sconosciuto. Sono pochi i ristoranti indiani che lo propongono nel menu e davvero non so perché, dato che è facile, veloce e gustosissimo
 Si tratta di una crema di spinaci speziata con cubetti di formaggio.  Il paneer appunto. Che sarebbe un semplice latte cagliato, il formaggio piu semplice del mondo, e io (dato che non mi passa neanche per la testa di farlo) lo sostituisco facilmente col primo sale.
Dunque si usano:
-1 kg di spinaci circa
 Si passano in padella con:
-1 cucchiaio di burro o ghee (burro chiarificato)
- 1cucchiaino di cumino
- 1 di Zenzero in polvere
- 1 di fieno greco o garam masala(Sì, dovete saccheggiare un negozio etnico per trovarli)
- sale e pepe bianco
-Aglio in polvere o 3 spicchi schiacciati
Una volta cotti, si aggiunge circa un barilotto di panna (io la uso di soia) e uno di latte di cocco. Si continua a far bollire 3 minuti giusto per far restringere il tutto prima di frullarlo a crema col minipimer.
Poi si mette il primosale tagliato a cubetti e vi assicuro che anche una dadolata di pomodoro fresco per servire non è una cattiva idea.
Si mangia col cucchiaio...o con la piadina sfogliata che fa da cucchiaio....o in accompagnamento al riso (basmati, chiaro) bianco....a voi la scelta.

mercoledì 29 maggio 2013

una colazione dietetica


Ovvero: come pensarle tutte pur di mangiare qualcosa di dolce anche se con un occhio alla linea.
Sono semplici pancakes a base proteica,cioè fatti con:
- 1tazza di farina di mandorle
- 1uovo
- 1bustina di vanillina
- 1forchettata di zucchero
- 1cucchiaio di yogurt magro
- un pizzico di lievito per dolci
Sbattuto tutto insieme e cotto in tre dischi su una bella piastra antiaderente.
Con pochissimo burro, eh?
E servite con sopra una mezza mela a spicchi e una bella colata di yogurt magro....greco,eh? Perché a dieta sì, ma con moderazione...............................

sabato 16 febbraio 2013

torta di pere dietetica:-)


Ah la dieta!
Mica tutto quello che è dietetico è schifoso!
Questa l'ho fatta con la mia ultima scoperta: il burro di soia.
Per alcuni può essere la scoperta dell'acqua calda, ma per me è nuova....
Ha un gusto ottimo anche sulle fette biscottate con la marmellata...sa...di tortina credo!
Comunque, l'ho fatta con
- 1 vasetto di yogurt di soia bianco
- 2 vasetti di zucchero integrale di canna
- 3 vasetti di farina
- 2 pere tagliate a pezzettini
- 1bustina di vanillina
- 1 cucchiaino di lievito di uva (io uso quello...)
- 1 cucchiaio di burro di soia
- 2 uova bio
- 2 cucchiai di gocce di cioccolato fondente
Ho usato il vasetto vuoto dello yogurt come misura,eh?
E le gocce di cioccolato sono meglio quelle confezionate perché il cioccolato spezzettato si scioglie di più nel forno,mentre loro rimangono in forma!
Per pigrizia io frullo tutto con le fruste elettriche e poi metto la frutta e il cioccolato alla fine....
L'impasto deve essere denso, non liquido, cosi in cottura le pere non scendono.
E consiglio una bella tisana limone e zenzero in accostamento...e un bel film........

il finto pure'


Avverto che non è leggero.
Ma lo avevo intravisto in un libro sfogliato in libreria e mi aveva incuriosito.
Fondamentalmente credo sia una variante più sul liquido dei mitici gnocchi alla romana, che,diciamocelo, non sono leggeri affatto.
Comunque questo finto purè, se accostato a un bell'arrosto saporito, devo dire che è stata una bella scoperta.
Basta mettere a bollire circa
-300-350ml di latte
- una presa di sale
-una bella grattata di noce moscata
Per poi aggiungere mescolando bene e in fretta con una frusta
-2 cucchiai di semola
E lasciare bollire per circa 3-4 minuti sempre 'frustandolo'.
A fine cottura aggiungere
-una noce di burro
- un cucchiaio di grana
Poi se avanza e si solidifica bene in un contenitore, si può far gratinare a fette nel forno il giorno dopo con burro e grana in superficie.................

domenica 10 febbraio 2013

Il vero sformato di spinaci


Buono,buono e leggero.
A circa
- 1 busta di spinaci lessati e tagliuzzati
Aggiungere:
- circa 250-300gr di ricotta
-2 uova
- una manciata di parmigiano
- noce moscata
- sale e pepe q.b.
Mescolare bene fino ad avere una  consistenza abbastanza cremosa e infornare per 20 minuti a 180°.
Mia nonna aggiungeva anche la salsiccia.....

mercoledì 6 febbraio 2013

La tardura!


AH!
Un piatto tipico stavolta!!!
Non è da me...ma comunque l'ho rispolverata come ricostituente per il mio bimbo malato.
Perchè è sostanziosa, calda e sfiziosa.
Si può fare con qualsiasi brodo, ma ho usato quello di pollo, dato lo scopo(dicono che sia meglio della penicillina e giuro che è vero!).
Il brodo, se interessa, l'ho fatto con:
- 1 petto di pollo intero
- 2 carote grosse-
- 2 coste di sedano
- 1 cipolla grossa-
- 2 patate piccole
- 4 pomodori
- sale grosso
- alloro
- prezzemolo
e bollito per circa 2 ore. Per fortuna amo il pollo lesso (anzi, il pollo in qualunque modo).
La tardura (come la fa mia nonna) si fa in un piatto fondo sbattendo insieme:
- 2 uova intere
- 2 manciate di parmigiano
- 1 manciata di pangrattato
- noce moscata
- poco sale
Il pangrattato si mette a occhio, perchè non deve venire un impasto troppo duro, ma mescolabile con la forchetta.
A dire il vero a me viene sempre duro, ma poi lo spezzetto una volta che cuoce e a posto.
Perchè se la si vuole come la stracciatella, allora bisogna mantenerlo liquido.
Ma dato che a me piacciono i pezzettoni, se si indurisce l'impasto è meglio!
Si versa nel brodo e si fa bollire per 4 minuti circa, avendo cura di pestare con la forchetta se non si vogliono grumi.
Ma per me è quello il suo buono..........

La frittata di riso


La ricettina di una collega romana.
Ho provato subito a farla e al figliolo è molto piaciuta.
poi è veloce, sostanziosa e si cinserva anche da un giorno all'altro.
Si lessa il riso in acqua bollente salata e si scola.
Poi si condisce con un sugo a piacere (io avevo del ragù) e si lascia raffreddare bene che si solidifichi e si rapprenda bene.
Si mescola poi con 1 uovo o 2 a seconda della quantità ( io con 250 gr di riso ne ho messe 2), sale,pepe, parmigiano e si sbatte in padella unta e spolverata di pangrattato.
Bisogna solo badare a livellarlo con il cucchiaio.
Ecco, da girare è un problema, io ho fatto fatica: suggerisco di usare un coperchio e di non tentare con solo la spatola!
(..ehm..)
Comunque ottima, anche se credo che la prossima volta proverò a farla in bianco, solo con cipolla e noce moscata......uhmmm.........

giovedì 17 gennaio 2013

Panettone fritto di capodanno


In una parola: tremendo.
Pensare che me lo sono inventato una mattina pensando alle frittelle, e tac! ho visto la ricetta su una rivista.
Ho pensato che per averci pensato prima, dovevo essere proprio un genio...sì, ma del male!
Tengo a specificare che è una delle cose più caloriche che ho mai fatto, ma ha dato anche tanta soddisfazione a quei golosoni dei miei amici.
Ho tagliato un panettone a fette non troppo spesse, poi in un piatto ho sbattuto:
- 2 uova
- 1 cucchiaio di zucchero a velo colmo
- mezzo barilotto di panna (ma nella ricetta sulla rivista diceva mascarpone, fate voi)
- latte intero q.b.
Cioè aggiungere latte fino a riempire il piatto fondo dove lo state facendo. Io ho i piatti dell'ikea, quindi più grandi, tipo da zuppa, per capirci.
A quel punto si mette sul fuoco una bella padella piena di burro...ma no dai, scherzo, con un cucchiaio di burro e fate sciogliere.
Immergere la fetta di panettone circa un minuto per lato e poi friggerla in padella, avendo cura di aggiungere burro quando scarseggia ( cioè dopo aver fritto 4-5 fette più o meno).
Quando si dorano per bene da ambo i lati, tipo french toast, appoggiarli su uno scottex e cospargere di zucchero a velo.
Assicuro il paradiso al primo morso...










frittata di bietole

Dopo le vacanze in Puglia sono tornata a casa con diverse idee da provare.
Per esempio, per me le bietole, gli  spinaci o  le erbette in generale si cucinano sempre lessate o saltate con burro e aglio.
Invece la mamma pugliese di un mio amico mi ha detto che loro le fanno con pomodoro (del resto loro lo mettono ovunque!) e cipolla.
Mi sembrava che non ci stesse bene, ma alla fine ho provato e devo dire che mi ero davvero persa qualcosa.
Con:
- 1 cipolla tagliata grossolanamente
- 1 mazzo di bietola tagliata a striscioline
- 8 pomodori da sugo tagliati a fette
- 4 uova
- mezza scatoletta di tonno
- olio, sale e pepe q.b.

Si lasciano cuocere le bietole, con olio, cipolla e pomodori a tegame scoperto (se no fanno troppa acqua) salando e pepando solo alla fine mentre il tonno si può aggiungere a metà cottura sbriciolandolo il più possibile.
Sbattete le uova incorporando anche 1 cucchiaio di acqua (fa venire la frittata più vaporosa e meno piatta) e poco sale.
Quando si versano le uova sbattute, bisogna mescolare tutto e coprire la padella col coperchio abbassando la fiamma.
Come da manuale la frittata non bisognerebbe girarla ( anche se il detto dice il contrario) e infatti io non la giro a meno che non ci sia niente in mezzo.
Specialmente con questa suggerisco di non provarci..............